Refraction and Scattering

Quando osserviamo la Luna sorgere, la Luna appare molto grande e più vicina.
Questa apparente grandezza è data da una percezione visiva: abbiamo il confronto della Luna con elementi terrestri come edifici, case. Questo confronto ci rende l’immagine della Luna sull’orizzonte, molto più grande dell’immagine della Luna alta nel cielo.
Anche osservando queste due foto ci si rende conto che si ha una percezione della grandezza della Luna se nell’immagine è presente un elemento terrestre:
Invece, la Luna bassa all’orizzonte è ancora più piccola rispetto a quando splende sulla nostra testa.
Anche il colore della Luna varia in base all’altezza.
E’ l’effetto della rifrazione che deforma e appiattisce la Luna ed è l’effetto dello scattering che cambia il colore quando la Luna (così come del Sole e degli astri) è vicina all’orizzonte.
Inoltre, la Luna alta in cielo, è in teoria più vicina a noi osservatori:il nostro pianeta, dall’alba della Luna a quando la Luna è alta in cielo, compie un quarto di giro e trovandoci noi sulla superficie, ci siamo spostati con esso portandoci in una posizione, sulla Terra, più vicina alla Luna.
Quindi la distanza Osservatore Terrestre/Luna, nell’arco di circa 6 ore, varia maggiormente rispetto alla distanza Terra/Luna.
Queste immagine mostra 7 fasi della Luna, a partire dall’aultimo plenilunio, sparate in coppia: quando la luna è bassa all’orizzonte e quando la luna è alta nel cielo.
Per definire meglio il confronto ho preso le lune con la stessa lunghezza focale.

 

 

_________________________________________________________________

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.